Ashfall | questa sera su Rai 4

Standard

Questa sera su Rai 4 va in onda “Ashfall – The Final Coutdown”, per la regia di Byung-seo Kim, Hae-jun Lee con Byung-Hun Lee, Ha Jung-woo, Hye-jin Jeon, Dong-seok Ma, Suzy Bae, Robert Curtis-Brown

Al Box Office Usa Ashfall ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 317 mila dollari e 118 mila dollari nel primo weekend. L’eruzione vulcanica del Monte Paektu, al confine tra Cina e Corea del Nord, innesca una serie di scosse sismiche che mettono a repentaglio la sopravvivenza dell’intera penisola coreana. Nel panico generale, le autorità sudcoreane appoggiano la folle idea del professor Kang Bong-rae, il quale propone di detonare una bomba nucleare all’interno della montagna. Jo In-chang, costretto ad abbandonare la moglie incinta, è il capo artificiere incaricato di paracadutarsi in Corea del Nord con la sua squadra, per trafugare un ordigno dai temuti vicini. Ma per avere speranze di successo gli serve l’aiuto di Lee Joon-pyeong, una spia nordcoreana che va prima fatta evadere di prigione e poi convinta a collaborare. Con lo spettacolo puro come obiettivo, il film è stato un successo al box office in patria ma paga i tanti, troppi registri che cerca di far convivere.
Alla regia ci sono Lee Hae-jun, autore di grande successo (su tutti il delizioso esperimento di commedia grottesca di Castaway on the Moon) e Kim Byung-seo, già suo direttore della fotografia e qui promosso al comando per gestire una produzione impegnativa con un po’ di muscolare pragmatismo. Insieme i due cercano di “unire” le Coree in nome della sopravvivenza comune proprio come Ashfall cerca di saldare insieme le pratiche del disaster movie (ottima la sequenza del terremoto iniziale) e di un cinema d’azione ormai d’altri tempi, militarista ma attento ai sentimenti, dal ritmo forsennato ma sempre con humor compiaciuto. Un po’ come il modello Bruckheimer sul finire degli anni novanta, tra The Rock (con la coppia tra tecnico sprovveduto e spia machiavellica) e Armageddon.

Commenti

Commenti