Seven Sisters | oggi in seconda serata su Rai 4

Standard

Questa sera su Rai 4 va in onda, alle 23:10, “Seven Sisters”, per la regia di Tommy Wirkola con Noomi Rapace, Glenn Close, Willem Dafoe, Marwan Kenzari, Christian Rubeck

In Italia al Box Office Seven Sisters ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 1,1 milioni di euro e 400 mila euro nel primo weekend. In un futuro tetro, la sovrappopolazione obbliga il governo a misure estreme. Il piano di Nicolette Cayman prevede di obbligare le famiglie ad avere un solo figlio: fratelli e sorelle saranno ibernati in attesa di tempi migliori. Ma Terrence riesce ad aggirare i controlli del Child Allocation Bureau, facendo assumere alle sue sette nipotine gemelle la medesima identità. Ognuna si chiamerà come un giorno della settimana e in quello stesso giorno potrà uscire di casa. Per il mondo le sette sorelle corrispondono a un’unica persona: Karen Settman. Un progetto dalla gestazione problematica e dolorosa quello di Seven Sisters, che infine vede la luce sotto la direzione del norvegese Tommy Wirkola. I rimaneggiamenti dello script sono evidenti, come lo sono le sue clamorose incongruenze. Ma la sceneggiatura, incentrata su un colpo di scena ben presto intuibile, è tutt’altro che il punto di forza di un B movie che mai si illude di essere consegnato all’immortalità.

Wirkola si consegna da subito alle capacità degli stunt e di Noomi Rapace: i primi devono rendere memorabili le adrenaliniche sequenze action – da applausi il primo assalto alla casa delle sette sorelle – dove a Rapace è richiesto lo sforzo di impersonare sette ruoli differenti. L’esasperazione semplicistica e stereotipata dei caratteri individuali delle sorelle – Monday è efficiente, Friday nerd, Saturday maliziosa e frivola, Sunday devota – le agevola il compito, ma l’attrice svedese ci mette del suo, regalando una prova maiuscola per fisicità e dedizione alla causa.

Commenti

Commenti