Bus 657 | questa sera su Italia 1

Standard

Questa sera su Italia 1 va in onda Bus 657 (Heist), un film del 2015 diretto da Scott Mann con protagonisti Jeffrey Dean Morgan, Robert De Niro, Kate Bosworth, Morris Chestnut, Dave Bautista e Gina Carano.

La pellicola è l’adattamento cinematografico del romanzo Heist di Stephen C. Sepher. Luke Vaughn lavora al casinò Swan, gestito dallo spietato Francis Silva detto Pope. La figlia di Luke, Riley, è ammalata di cancro e necessita di un intervento, ma Luke non possiede il denaro necessario per coprire le spese e se non lo trova entro pochi giorni la figlia verrà tolta dalla lista d’attesa.Cox, un altro dipendente dello Swan, gli propone di mettersi in società per organizzare un furto nello stesso casinò. Costretto dalla necessità decide, pur contro voglia, di accettare. Lui, Cox e suoi due compari organizzano così il furto di un’ingente somma di denaro che il casinò non potrà reclamare ufficialmente in quanto, come intuito da Cox, palesemente denaro sporco da riciclare. Al termine del furto, scoperti dalle guardie del casinò e con il loro autista che nel frattempo è scappato, Luke, Cox e l’altro complice ferito, si trovano costretti a sequestrare il bus 657 e a prendere in ostaggio le persone che si trovano a bordo, tra le quali una donna incinta. L’agente di pattuglia Kris Bajos nota la prima fase della presa in ostaggio e così i rapinatori si trovano inseguiti dalla polizia e dagli scagnozzi di Pope. Mentre ‘Dog’, il socio e successore di Pope, si ingegna per recuperare i tre milioni di dollari, Pope rintraccia la propria figlia Sydney per lasciarle il suo impero. Davanti all’ostilità della figlia che disprezza la sua attività economica, ammette quanto lei intuisce e cioè che ha pochissimo da vivere. La figlia gli ricorda che non potrà comprare il suo amore con i soldi ma solo sacrificando il suo passato. Nella primissima fase della presa degli ostaggi, il comportamento sensibile di Luke riesce a convincere l’agente a non far precipitare la situazione, contro gli ordini dei suoi superiori. Il detective che prende in mano la situazione evita il licenziamento per insubordinazione dell’agente Kris e questa riceve l’incarico di rifornire l’autobus di carburante. Durante questo rifornimento vengono rilasciati due ostaggi: una donna incinta e un bambino. In un susseguirsi di colpi di scena si viene a scoprire che il detective è al soldo di Pope che riesce a far uccidere il rapinatore ferito nella prima fase della rapina. Luke si rifiuta di stare al gioco proposto da Pope, ovvero di uccidere Cox e consegnare i soldi al detective, ma senza che Cox venga a sapere della proposta di Pope. A questo punto Pope ordina al detective di recuperare i soldi ad ogni costo. La situazione degenera e mentre Cox sta per uccidere un ostaggio viene invece lui stesso ucciso da Luke. I passeggeri in ostaggio fanno a Luke una proposta per uscire dalla situazione: Luke dichiara di arrendersi e di voler rimanere solo con un ostaggio in realtà scende assieme agli altri passeggeri che fanno finta di nulla. Luke a questo punto ruba una delle tante pattuglie presenti in quella fase e continua la fuga verso una piccola pista di decollo dove dovrebbe aspettarlo un aereo. Li trova il pilota ucciso da Dog che porta Luke nell’autobus ormai abbandonato dove li aspetta Pope. Luke a quel punto rivela che è riuscito a fregarli, in quanto i soldi non sono più li ma sono già arrivati in tempo utile all’ospedale, portati dalla donna incinta che si scopre non essere incinta, ma la sorella complice di Luke. Il socio di Pope, che nel frattempo ha ucciso il detective corrotto, a questo punto dichiara che oltre a bruciare vivo Luke andrà in ospedale a uccidere sia la bambina malata che la madre, rendendo vani i sacrifici di Luke. Pope, ricordandosi cosa gli disse poco prima sua figlia Sidney, uccide il socio ‘Dog’ e lascia andare via Luke. Successivamente si scopre che l’agente Kris ha scoperto sia chi era la donna incinta e anche che tutti i passeggeri hanno mentito agli agenti dichiarando che i rapitori erano solo due. Kris capendo la situazione di Luke di fatto solidarizza con lui e fa finta di niente. Essendo lei l’unica rimasta a sapere la verità, Luke non verrà ricercato dalle autorità.

Commenti

Commenti