Autobahn – Fuori Controllo | questa sera su 20 Mediaset

Standard

Questa sera “Autobahn – Fuori Controllo”, per la regia di Eran Creevy con Nicholas Hoult, Felicity Jones, Ben Kingsley, Anthony Hopkins, Nadia Hilker.
Casey è un americano che lavora in Europa come corriere della droga, per conto di un gangster tedesco, Geran. Dopo aver incontrato Juliette ed essersene innamorato, esce dal giro per dedicarsi a lei.
Ma quando scopre che Juliette ha bisogno di cure molto costose per poter sopravvivere, Casey torna a bussare alla porta di Geran: questi ha in serbo per lui un colpo molto pericoloso, una rapina ai danni del maggiore trafficante di droga tedesco, il temuto e apparentemente intoccabile industriale Hagen.Quel che implicitamente il film di Eran Creevy chiede allo spettatore è di mettere a tacere il suo spirito critico per un’ora e mezza e lasciarsi andare allo spirito di un action movie vecchia maniera. Scendendo a patti quindi con tutte le ingenuità del caso, come se davvero le lancette dell’orologio si fossero fermate ai Settanta di Il braccio violento della legge, agli Ottanta di Vivere e morire a L.A. o ancora ai Novanta di Una vita al massimo. L’ultimo in particolare, scritto da Quentin Tarantino, è il titolo che ricorre più spesso come riferimento visivo e tematico di Autobahn (curiosa la scelta italiana di adottare come titolo la traduzione in tedesco di “Autostrada” in luogo dell’originale Collide), con una storia di amore disperato che si mescola a faccende criminose e spacciatori che sembrano usciti da un fumetto hard boiled.

L’attenzione di regia e produzione – a firmare è un veterano del mondo action come Joel Silver (Matrix, Arma letale) – è talmente concentrata sulle sequenze di inseguimento per le strade o per le città tedesche, che tutto ciò che le precede o le segue non fa niente per nascondere la sua natura di giustapposizione o di mero pretesto. Inclusa la componente romance, movente della controparte action ma chiaramente subalterna rispetto ad essa. I dialoghi tra la Juliette di Felicity Jones – transitata dall’eroina di Rogue One al suo opposto, ossia la più tradizionale delle damsel in distress – e il Casey di Nicholas Hoult sembrano estratti dalla letteratura Young Adult: la loro funzione è principalmente quella di giustificare da un punto di vista etico, con un solido “fine” a motivare discutibili “mezzi”, quel che altrimenti potrebbe apparire un elogio alla scaltrezza e al furto.

Commenti

Commenti