Beautiful Creatures – La sedicesima Luna un ero-fantasy in prima tv su Canale 5

Standard

Questa sera va in onda in prima tv su Canale 5 “Beatiful Creatures – La sedicesima Luna” per la regia di Richard LaGravenese con Alden EhrenreichAlice EnglertJeremy IronsViola DavisEmmy RossumThomas Mann. La vicenda racconta di una giovane maga di un un piccolo paese conservatore e bigotto d’America che crea scompiglio, morale e meteorologico, nella comunità. Un ragazzo è disposto a tutto per lei. Lei vive con lo zio e la nonna, lui ha subito un lutto che lo porta a isolarsi nella lettura. E saranno proprio i libri, di ogni genere, a unirli e, forse, dividerli. Il loro sentimento passerà per prove durissime, provocate dalla natura di lei ma anche dall’incantesimo che lui, umano, le ha fatto: l’amore.La trama di Beautiful Creatures è semplice, un usato sicuro che mette insieme magia, adolescenza, amore e scontri edipici. Ma nonostante la mancanza di originalità, funziona. Soprattutto perché, a dispetto del titolo non proprio felicissimo, è un polpettone sentimentale che, nel caso in cui amiate il romanticismo teen e le atmosfere ero-fantasy (ero sta per eroiche ed erotiche), non potete perdere. Il pacchetto “maga cerca mortale per maledizione centenaria da estinguere e amore impossibile da vivere”, con annesse scene madri che farebbero piangere persino il più cinico dissacratore. Il ritmo c’è e il coinvolgimento emotivo pure e ci ritroviamo a fare il paragone con il primo Twilight.50Ed era forse inevitabile, visto che il buon Richard LaGravenese – ottimo l’esordio con Kiss, pessimo il prosieguo con P.S. I Love You e Freedom Writers (entrambi con Hillary Swank, che dopo Million dollar baby si è rivelata una Regina Mida al contrario nella scelta dei copioni)- è uno sceneggiatore accorato e strappalacrime. I Ponti di Madison County, per Eastwood, ancora fa piangere in molti e, a suo modo, pure La leggenda del re pescatore di Terry Gilliam o l’esagerato L’uomo che sussurrava ai cavalli di Robert Redford.
Ha i suoi eccessi anche Beatiful Creatures, ma alla fine ti conquista, per la scelta degli attori, da quel Jeremy Irons che se gli dai un film in costume non gigioneggia troppo – o, forse, semplicemente può farlo senza che dia fastidio – a un’Emma Thompson che nella parte di una cattiva con risvolti comici è deliziosa. E le mise di Emmy Rossum, giovane strega maliziosa e bellissima, inducono al peccato ben più di qualsiasi “reclamazione”. La fotografia è forse scontata ma efficace, i costumi sono belli e “divertenti” – e, quando serve, anche sexy -, la commistione in sceneggiatura tra umano e soprannaturale è ben calibrata, con il raffinato e irriverente riferimento a Nancy Reagan (e a un cult del genere) a far da ciliegina sulla torta insieme al pomeriggio al cinema della coppia maledetta a vedere, ovviamente, Final Destination 6. E persino quella Emma Thompson che nello scontro finale si fa femminista arrabbiata e dice che “l’amore è l’incantesimo che gli uomini usano con le donne per tenersi il potere” fa parte delle riflessioni non scontate disseminate nel film.

Beatiful Creatures – La sedicesima Luna | trailer ufficiale

Commenti

Commenti