Rosamund Pike, sfila sul red carpet del Festival del Cinema di Roma e incanta tutti con la scollatura generosa su un vestito Dior

Standard

È considerato un Festival minore quello della Festa del Cinema di Roma, ma il red carpet fino al 5 novembre sarà pieno di attori e attrici di fama internazionale. È il caso di Rosamund Pike, attrice di stampo britannico, classe 1979 che ha inaugurato la Festa del Cinema con il film di cui è interprete “Hostile”. Certo è che l’attrice ha lasciato tutti senza parole con la sua generosa scollatura su un vestito very fashion firmato Christian Dior.

 

Bella e affascinante l’attrice conosciuta come Bond Girl per aver esordito in “La morte può attendere” e per non aver mai ricevuto una statuetta, nonostante le sue interpretazioni perfette come in “L’amore bugiardo”, è stata considerata l’elegantissima donna passerella della Mostra e probabilmente non temerà rivali, se non quella di una scomparsa Grace Kelly in quanto a raffinatezza.

La scollatura che in altre donne può far scivolare nella volgarità andante nella Pike è solamente una nota eccentrica in tanta classe. Le mise scenografiche fanno comunque parte di eventi come questo, dove le attrici e non solo si sbizzarriscono a cercare l’abito più giusto e spettacolare.

A contendersi i flash sono state anche due donne della politica, la prima Daniela Santanchè, sfavillante in un miniasse silver (d’accordo, il silver è di moda, però…). La seconda è la padrona di casa Virginia Raggi, che non ha osato più di tanto neanche questa volta in tailleur nero (giacca e pantaloni) con blusa di raso beige e scarpe di vernice, sempre nere. I colori non si addicono alla Sindaca che per assistere al film western inaugurale “Hostile” non si è lasciata andare ad un look eccentrico.

 

Commenti

Commenti