Da oggi nelle sale “Rosso Istanbul”, l’ultimo film di Ferzan Ozpetek

Standard

Esce oggi il nuovo film di Ferzan Ozpetek, “Rosso Istanbul”. Dopo vent’anni Ferzan torna in Turchia e precisamente dopo “Il bagno turco”. La nostalgia della sua terra ha dato modo al regista di girare il film in lingua turca, con un cast composto interamente da attori turchi. La trama verte sulla nostalgia per la propria terra, l’amore per la propria madre. Una storia tratta liberamente dal libro di Ozpetek, scritto nel 2013. Il protagonista del film è Orhan Sahin (Elit Ergenc) che torna ad Istanbul dopo vent’anni per aiutare il regista cinematografico Deniz Soysal (Nejat Isler) a finire di scrivere il suo libro.  L’arrivo nella città natale lo porterà a confrontarsi con i ricordi e i legami da cui rimarrà intrappolato. Un po’ com’è capitato allo stesso Ozpetek durante le riprese. “Per me è stata un’esperienza molto intensa”, ha raccontato. “Mentre giravo mi sembrava di perdere continuamente questa città, la sentivo integrata nell’incertezza di un’aria pesante e inquieta. Ma forse non era la città, ero io stesso che mi stavo perdendo. Certo c’era tensione nell’aria, la stessa tensione che senti un po’ ovunque per via degli attentati terroristici. Ci ho messo tre anni a fare questo film”. Molti personaggi del film sono comuni anche al romanzo, per esempio, la madre, il fratello e le zie del regista. Le riprese del film dovevano iniziare a settembre del 2015, ma la situazione politico-sociale ha costretto a rimandare le riprese ad aprile del 2016. Il cast è turco, ma gli attori sono delle star nel loro paese. Halit Ergenc (che interpreta lo scrittore Orhan Sahin) è amatissimo in Sud America e nei paesi arabi, soprattutto grazie alla serie TV ‘Il magnifico secolo’.
Alcuni critici lo hanno considerato un prodotto non tra i migliori del regista turco, per l’incompletezza della trama, ma al pubblico l’ardua sentenza, i critici non fanno la differenza spesso e volentieri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rosso Istanbul trailer ufficiale

Commenti

Commenti